image-title

Conferenza

Anfiteatro Romano

La simbiosi tra verde e archeologia

Giovedì 30 maggio 2019

Arch. Antonella Ranaldi Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Milano

Milano si appresta ad accogliere un nuovo “polmone verde”!

Un parco urbano di archeologia green permetterà di ampliare e valorizzare l’area originariamente occupata dall’anfiteatro di epoca romana. Il progetto proposto dalla Soprintendente Antonella Ranaldi prevede, oltre alla nuova fase di scavi, la successiva ricostruzione “evocativa” dell’antico impianto dell’anfiteatro in un viridarium Amphitheatrum naturae in perfetta simbiosi fra vegetazione e ruderi. Il giardino riprodurrà la forma ellittica dell’antico edificio con siepi e alberi ispirandosi ad una filosofia che introduce la flora nei siti archeologici come nell’idea di Giacomo Boni dei primi del Novecento nel Foro romano, nelle passeggiate archeologiche e nel Tempio romano di Venere e Roma.

 

Sala Conferenze – Piano terra

Via Duccio di Boninsegna 21/23, Milano

Leggi tutto ...
image-title

Conferenza

Luci e ombre di Roma Imperiale

Un viaggio insieme agli Imperatori più amati e più discussi

Martedì 28 maggio 2019

Relatore: Roberta Feri

Gli imperatori Ottaviano Augusto, Nerone, Adriano, Domiziano e Traiano saranno i protagonisti di questo viaggio a Roma ed insieme a loro percorreremo le strade della capitale alla ricerca delle testimonianze storiche ed archeologiche che potranno mostrarci le loro opere ma anche le loro diverse personalità. Visiteremo l’Ara Pacis, monumento religioso di raffinata eleganza, la Domus Aurea, i mausolei della Necropoli Vaticana, il Foro e i Mercati Traianei, le Domus Romane sotto Palazzo Valentini. Una visita infine alla Centrale Montemartini, frutto di una sapiente combinazione tra archeologia industriale e archeologia “tradizionale”.

A completamento di questo incontro verrà presentato il viaggio culturale in programma da venerdì 11 a lunedì 14 ottobre 2019.

 

Sala Conferenze – Piano terra

Via Duccio di Boninsegna 21/23, Milano

Leggi tutto ...
image-title

Conferenza

Bulgaria, la mitica terra di Orfeo

Martedì 4 giugno 2019

Relatore: Roberta Feri

Nel cuore dell’Europa, tra Balcani e Mar Nero, la Bulgaria è un paese ricco di immagini e di storie spesso sconosciute. Storie antiche di nomadi e mercanti, di conquistatori o semplici contadini, nascoste tra nobili montagne e spiagge bianche, celate dentro a monasteri millenari, nel centro di città cosmopolite o nei villaggi in cui la vita possiede ancora i ritmi di epoche passate. E’ l’antica terra del glorioso popolo dei Traci, adoratori del Sole e dalla Grande Madre Terra: una civiltà rimasta per secoli quasi sconosciuta ma di cui rimangono innumerevoli tesori e gioielli.

A completamento di questo incontro verrà presentato il viaggio culturale in programma da giovedì 26 settembre a giovedì 3 ottobre 2019

Sala Conferenze – Piano terra

Via Duccio di Boninsegna 21/23, Milano

Leggi tutto ...
image-title

Ciclo di conferenze 2019

La Villa Simonetta tra passato e futuro

Relatore: Giovanni Fossati

Villa Simonetta è una delle più importanti costruzioni rinascimentali ancor oggi presenti a Milano. Un’occasione per ripercorrere la sua storia, approfondire la sua conoscenza e per presentare le proposte formulate da Italia Nostra per il futuro della Villa.

 

 

Lunedì 29 aprile 2019
ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili

Leggi tutto ...
image-title

La Cultura del Territorio

Ciclo di conferenze 2019

Ivrea, quando la cultura d’impresa si fa immagine del territorio

Paolo Galluzzi, Dipartimento Architettura e studi urbani  Politecnico di Milano

La visione imprenditoriale di Adriano Olivetti ha fortemente improntato l’immagine della città di Ivrea, immagine che si riflette nelle architetture concepite in un clima culturale che guarda alle più avanzate esperienze architettoniche del Novecento.

 

Lunedì 15 aprile 2019
ore 18.00

Sala Conferenze – Piano terra
Via Duccio di Boninsegna, 21/23 – Milano

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Leggi tutto ...
image-title

La Cultura del Territorio

Ciclo di conferenze 2019

Il ruolo degli ecomusei per la valorizzazione dei paesaggi culturali

Prof. Elena Mussinelli, Raffaella Riva (Politecnico di Milano) e Grazia Aldovini (Regione Lombardia)

Nell’ambito del ciclo di incontri “La Cultura del Territorio” si è ritenuto opportuno approfondire il tema degli ecomusei, strumenti di riferimento culturale che propongono modelli ed esperienze di sviluppo locale basati sulla valorizzazione integrata e partecipata dei paesaggi e dei patrimoni culturali.

Nati in Francia negli anni Settanta e successivamente diffusi a livello mondiale, gli ecomusei educano le comunità locali a riconoscere il valore del proprio patrimonio culturale e paesaggistico e le accompagnano a sviluppare capacità progettuali per la sua trasformazione. Promuovono azioni di sensibilizzazione, informazione, formazione, ricerca, sperimentazione e partecipazione attiva, orientate allo sviluppo sostenibile. Così connotati gli ecomusei assumono un ruolo di riferimento per il progetto del paesaggio.

La conferenza, a partire dall’illustrazione di cosa sono e di come si sono evoluti gli ecomusei, presenta l’esperienza della Regione Lombardia che ne promuove la costituzione, il riconoscimento e il monitoraggio.

 

Tra gli ecomusei riconosciuti dalla Regione Lombardia, l’Ecomuseo del Paesaggio di Parabiago e l’Ecomuseo Urbano Metropolitano di Milano nord saranno il tema conduttore della visita guidata in programma per martedì 9 aprile 2019.

Martedì 26 marzo 2019
ore 18.00

a cura di Umberto Vascelli Vallara

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Leggi tutto ...
image-title

La voce dell’arte
“Attorno a Picasso”

“LA VOCE DELL’ARTE”, un ciclo di incontri di carattere musicale ispirato alle grandi mostre ed ai luoghi d’arte, organizzato in collaborazione con “Concerto Classics”.

Giovedì 31 gennaio 2019
ore 18.00 

Sezione di Milano
Via Duccio di Boninsegna 21/23
Sala Conferenza, piano terra

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Allegati

Leggi tutto ...
image-title

Ciclo di conferenze

Romani e Persiani: la sfida infinita

Roberta Feri

Esiste un unico immenso macro-continente: l’Eurasia. E’ lungo le sue steppe ed i suoi altipiani che si è incamminata la storia, ma per la cultura occidentale, ad Oriente dell’Egeo il mondo faceva paura. Alle spalle dei Greci c’era l’immenso e misterioso Impero dei Persiani. Anche i Romani consideravano i Regni iranici come loro principali antagonisti: Generali, Imperatori, Regine e Re dei Re si affrontarono per secoli in una serie di guerre senza vincitori né vinti.

I Romani guardano al misterioso Oriente

E’ con i Parti, nuovi regnanti dei territori iranici, che Silla ha il primo contatto diplomatico: i confini di Roma sono giunti all’Eufrate che si conferma la frontiera verso Oriente con lo stato dell’Armeniaa fare da precario cuscinetto tra le due potenze. Lo scontro non si farà attendere ma sarà una sconfitta    disastrosa: nel 53 a.C a Carre, Crasso subisce una disfatta pesantissima ed umiliante. Si ritiene che alcuni soldati fossero fatti prigionieri e deportati in Cina per combattere contro gli Unni: è il mistero della legione scomparsa.

Mercoledì 20 marzo 2019

ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Imperatori e Re dei Re, inizia la sfida

L’ambizione e la ricerca ossessiva di prestigio militare, spinsero gli Imperatori ad attaccare ripetutamente il nemico “barbaro” d’Oriente. Augusto ottenne con la diplomazia la restituzione delle insegne perdute da Crasso, ma i suoi successori organizzarono complesse campagne militari che influenzarono spesso anche l’andamento della politica romana. Nerone prese il controllo dell’Armenia, governata da quel momento in poi da dinastie iraniane che faranno da ago della bilancia tra i due Imperi. Traiano, Lucio Vero, Settimio Severo e Caracalla condurranno epiche imprese con un susseguirsi di vittorie e sconfitte dovute anche  a terribili armi chimiche.

Mercoledì 27 marzo 2019

ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Valeriano, l’Imperatore scomparso

Nel 224 d.C. sono i Sasanidi i nuovi dominatori dell’Impero iranico. Shapur vuole riprendere il controllo di tutta la regione in parte sottrattagli dai Romani. Sembra inarrestabile; dopo aver sconfitto gli Imperatori Gordiano III e Filippo l’Arabo, si scontra nel 260 ad Edessa con l’Imperatore Valeriano che viene catturato e tenuto prigioniero. Di lui non si saprà più nulla e la sua fine umiliante sarà un colpo durissimo per tutto il mondo romano.

Mercoledì 3 aprile 2019

ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Zenobia, l’intrigante Regina di Palmira

Palmira è la città carovaniera più famosa dell’antichità ed intratteneva buone relazioni sia con i Romani, sia con i Persiani. Quando la sua Regina Zenobia, esperta politica ed abile guerriera, si pose apertamente contro Roma, fu combattuta e catturata dall’Imperatore Aureliano che la portò a  Roma per esibirla nel Trionfo, ma ne subì inesorabilmente il fascino. I due Imperi continuarono a combattersi, anche dopo la caduta dell’Impero di Occidente, fino al dominio dei Califfi dell’Islam che misero fine alla dinastia Sasanide.

Mercoledì 10 aprile 2019

ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Leggi tutto ...
image-title

La cultura del territorio

Ciclo di conferenze 2019

La Sezione di Milano di Italia Nostra presenta un ciclo di conferenze dedicate al tema “La cultura del Territorio”: una serie di incontri dedicati ad argomenti di particolare rilievo e attualità per l’assetto del territorio, affrontati secondo gli obbiettivi prioritari di tutela e valorizzazione del nostro patrimonio culturale.

La presentazione di questi temi seguirà tre scopi ben delineati: fornire ai soci un’informazione obiettiva, organizzare un momento di ascolto delle loro osservazioni e infine presentare le considerazioni conclusive ai soggetti territoriali proponenti.

Nell’impostazione di questo ciclo di conferenze si è ritenuto opportuno riservare un giusto spazio a strumenti di riferimento culturale che propongano modelli ed esperienze di valorizzazione dei paesaggi nelle loro particolari configurazioni.

PROGRAMMA

Milano 2030 – Revisione del Piano di Governo del Territorio

Pierfrancesco Maran
Assessore a Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano

Il Comune di Milano nel corso di questo anno ha elaborato e presentato la revisione del PGT, un programma di sviluppo della città che si pone come orizzonte il 2030. L’Assessore Maran illustrerà i principali temi che costituiscono l’innovazione del Piano, in particolare ci parlerà dei cinque obiettivi che orientano la visione di un piano strategico di così lunga prospettiva.

Mercoledì 9 gennaio 2019
ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Trasformazione degli scali ferroviari milanesi

Arch. Piergiorgio Vitillo

Il tema della riconversione degli scali ferroviari è stato oggetto di accordi fin dal 2005. Si tratta di sette aree localizzate lungo la linea ferroviaria che corre intorno al centro di Milano dismesse dalle ferrovie a seguito della riorganizzazione dei trasporti. Di tutto questo ci parlerà Piergiorgio Vitillo docente del Politecnico che ha collaborato alla stesura dello studio sulle potenzialità degli scali ferroviari per incarico del Comune di Milano.

Lunedì 14 gennaio 2019
ore 18.00

a cura di Umberto Vascelli Vallara

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Brera nella città di Milano

Angelo Torricelli

Dall’antico Convento degli Umiliati, al Palazzo delle Scienze e delle Arti, alla Grande Brera. Ruolo civile, trasformazioni architettoniche e urbane, idee e progetti.

Angelo Torricelli, architetto, è professore onorario di Composizione architettonica al Politecnico di Milano, dove è stato preside della Facoltà di Architettura Civile dal 2008 al 2015. Autore di libri e saggi teorici, dirige la rivista “Architettura Civile”. La sua attività di progettista, oggetto di studi e saggi critici, si svolge in ambito pubblico e privato, in Italia e all’estero.
Il recente libro Quadri per Milano. Prove di architettura, 2017, illustra progetti per la città dove vive e lavora.

Mercoledì 6 febbraio 2019
ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

I Navigli di Paderno e Martesana

Prof. Edo Bricchetti

In questa occasione ci muoveremo nell’atmosfera leonardesca dei navigli storici orientali che connettono il ramo lecchese del lago di Como con la città di Milano: parleremo del Naviglio di Paderno, che ha permesso di superare il tratto più turbolento dell’Adda verso il Naviglio Martesana.

Mercoledì 13 febbraio 2019
ore 18.00

a cura di Umberto Vascelli Vallara

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Il Montenegro

Augusta Foppoli, iconografa e guida culturale

Presentazione del viaggio “Il Montenegro, il Kosovo e Dubrovnik, l’antica Ragusa”.

Mercoledì 6 marzo 2019
ore 18.00

ingresso libero fino ad esaurimento posti

Il canale Villoresi tra il paesaggio agrario e il paesaggio urbano

Arch. Laura Burzilleri

Nel quadro della presentazione dei canali storici lombardi si è ritenuto opportuno riconoscere al Canale Villoresi un ruolo determinante per il paesaggio agrario del nord Milano, attraversando territori a caratterizzazione prevalentemente agraria e centri urbani. Ce ne parleranno l’arch. Laura Burzilleri, direttore del Consorzio Villoresi, con i membri del suo staff addetti alla comunicazione.

Martedì 12 marzo 2019
ore 18.00

a cura di Umberto Vascelli Vallara

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Bulgaria

Kristian Antonov e Roberta Feri

Presentazione del viaggio “Bulgaria: monasteri, natura incontaminata e città antiche”.

Giovedì 14 marzo 2019
ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti 

L’Armenia

Roberta Feri

Presentazione del viaggio “Armenia”.

Martedì 19 marzo 2019
ore 18.00

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Il ruolo degli ecomusei per la valorizzazione dei paesaggi culturali

Prof. Elena Mussinelli, Raffaella Riva (Politecnico di Milano) e Grazia Aldovini (Regione Lombardia)

Nell’ambito del ciclo di incontri “La Cultura del Territorio” si è ritenuto opportuno approfondire il tema degli ecomusei, strumenti di riferimento culturale che propongono modelli ed esperienze di sviluppo locale basati sulla valorizzazione integrata e partecipata dei paesaggi e dei patrimoni culturali.

Nati in Francia negli anni Settanta e successivamente diffusi a livello mondiale, gli ecomusei educano le comunità locali a riconoscere il valore del proprio patrimonio culturale e paesaggistico e le accompagnano a sviluppare capacità progettuali per la sua trasformazione. Promuovono azioni di sensibilizzazione, informazione, formazione, ricerca, sperimentazione e partecipazione attiva, orientate allo sviluppo sostenibile. Così connotati gli ecomusei assumono un ruolo di riferimento per il progetto del paesaggio.

La conferenza, a partire dall’illustrazione di cosa sono e di come si sono evoluti gli ecomusei, presenta l’esperienza della Regione Lombardia che ne promuove la costituzione, il riconoscimento e il monitoraggio.

 

Tra gli ecomusei riconosciuti dalla Regione Lombardia, l’Ecomuseo del Paesaggio di Parabiago e l’Ecomuseo Urbano Metropolitano di Milano nord saranno il tema conduttore della visita guidata in programma per martedì 9 aprile 2019.

Martedì 26 marzo 2019
ore 18.00

a cura di Umberto Vascelli Vallara

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Ivrea quando la cultura di impresa si fa immagine del territorio

Prof. Paolo Galluzzi, Enrico Giacopelli, Alberto Redolfi e il fotografo Paolo Mazzo

La visione imprenditoriale di Adriano Olivetti, fondata sullo stretto rapporto fra lo sviluppo dell’impresa di famiglia e l’impegno sociale nei confronti della comunità, ha fortemente segnato l’immagine della città di Ivrea. Questo si riflette soprattutto nelle architetture dei luoghi di produzione, dei servizi sociali e di complessi residenziali concepite in un clima culturale che guarda alle più avanzate esperienze architettoniche del Novecento.

Lunedì 15 aprile 2019
ore 18.00

a cura di Umberto Vascelli Vallara

ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Leggi tutto ...
image-title

“La cultura del territorio”

ciclo di conferenze e visite guidate.

 

Nel quadro della programmazione delle iniziative della Sezione di Milano di Italia Nostra, si è ritenuto di integrare i temi oggetto delle conferenze, che ormai da anni animano la nostra sede, prendendo in considerazione  alcuni argomenti di particolare rilievo e attualità per l’assetto del territorio, che intendiamo affrontare  secondo gli obbiettivi prioritari di tutela e valorizzazione del nostro patrimonio culturale in un ciclo che abbiamo per questo intitolato “La cultura del Territorio”.

Le tematiche individuate sono:

 

Il sistema dei Navigli lombardi che interessano la città metropolitana di Milano.

Il “Progetto  Navigli”, promosso dal Comune di Milano per la riapertura del Naviglio interno, ci ha dato l’opportunità di sperimentare un rapporto interattivo con i nostri soci che può essere assunto come modello per l’approfondimento di altri temi che interessano la città: abbiamo dapprima promosso una conferenza di due relatori che hanno illustrato il progetto elaborato in gruppo al Politecnico, a questa fase informativa è seguito un momento di consultazione dei soci per conoscere le loro rispettive osservazioni che sono state presentate al Comune di Milano in sede di confronto collaborativo. Abbiano inoltre organizzato una visita guidata sul Naviglio Grande per dare l’opportunità di conoscerne direttamente i caratteri paesaggistici del Sistema e favorire quindi la formulazione di un giudizio informato.

La presentazione di vari temi seguirà quindi questo percorso: fornire ai soci un’informazione obiettiva, organizzare un momento di ascolto delle loro osservazioni e infine presentare le considerazioni conclusive ai soggetti territoriali  proponenti.

Gli approfondimenti per la tematica “sistema Navigli” riguarderanno: i Navigli di Paderno e Martesana; il Canale Villoresi sarà preso in considerazione come importante canale artificiale che  offre l’opportunità di trattare unitariamente il ruolo di questi manufatti storici di ingegneria idraulica nello sviluppo del paesaggio agrario lombardo.

 

Progetti e programmi di sviluppo territoriale della città sono argomenti che troviamo ormai quotidianamente sulla stampa e che sollecitano a promuovere approfondimenti utili alla formazione di un giudizio consapevole e obiettivo in grado di cogliere opportunità e criticità di questo momento di grandi trasformazioni della città.

Si tratta fondamentalmente della proposta di aggiornamento del Piano di Governo del Territorio(PGT) di Milano che comporta una visione organica sui progetti di rigenerazione di grandi aree come gli Scali Ferroviari, la Piazza d’Armi, la Gocciae altre aree libere di grande dimensione da considerare come opportunità per realizzare una diffusa rete di parchi urbani per la città, rispondendo alle attuali esigenze di incremento delle aree destinate al verde.

 

Nell’impostazione di questo ciclo di conferenze si è ritenuto opportuno riservare un giusto spazio a strumenti di riferimento culturale che propongano modelli ed esperienze di valorizzazione dei paesaggi nelle loro particolari configurazioni.

Appartengono a questa serie:

la conferenza che si terrà con l’apporto del Politecnico di Milanoper illustrare il concetto di Ecomuseo inteso come istituzione che assicura la salvaguardia del patrimonio culturale/paesaggistico di un determinato ambito di territorio con la partecipazione attiva della popolazione locale che ne riconosce il valore identitario.

 

In accordo con la Soprintendenza potremo conoscere i programmi di valorizzazione del patrimonio archeologico della Milano romana e medioevale con particolare riguardo ai recenti ritrovamenti e riconoscimenti.

 

La Regione Lombardia in accordo con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (MIBAC) sta aggiornando il proprioPiano Paesaggistico Regionale (PPR) approfondendo gli aspetti conoscitivi e normativi per una più efficace salvaguardia dei paesaggi lombardi. Questo per le finalità di Italia Nostra è uno strumento importante che ci sarà dato di conoscere grazie alla disponibilità dei funzionari e dei consulenti regionali che ci proporranno una presentazione per non addetti ai lavori.

 

Ivrea di Adriano Olivetti – “Ivrea Città Industriale del XX Secolo” è stata recentemente iscritta nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco come esempio della sperimentazione di idee sociali e realizzazioni architettoniche calate nel processo industriale e nella comunità  che in questo clima di  “alleanza delle parti”vive la propria identità. Questo è un esempio di grande interesse di possibile ecomuseo che ci è sembrato correttamente inserito nel ciclo “La cultura del Territorio”.

 

La Piazza Adriano Olivetti – L’intervento milanese si inserisce nel contesto di un grande processo di riqualificazione urbana che prevede il riuso delle aree industriali dismesse collocate a sud dello Scalo Romana.  È un esempio di progettazione paesaggistica in ambito urbano con interessanti richiami al paesaggio agrario del vicino parco agricolo Sud Milano e l’uso sapiente delle specie vegetali scelte in modo originale a tal fine.

 

 

 

Leggi tutto ...