Musei del Castello Sforzesco

Storie di cibo

tra arte, storia e cultura

Mercoledì 19 febbraio 2020

“Si pensa, si sogna e si agisce secondo quel che si beve e si mangia”

(Filippo Tommaso Marinetti)

con Roberta Feri

Una visita al Museo alla ricerca di storie, gusti, sapori e antiche ricette nascosti tra capolavori ed oggetti di vita quotidiana.

Scarica il programma completo in pdf

storie di cibo musei castello sforzesco IN 2020pdf

Leggi tutto ...

Il Presidente Edoardo Croci è lieto di invitarVi alla Conferenza

Il Porto Vecchio di Trieste: il processo di riqualificazione

e riconversione dello storico distretto portuale

Venerdì 31 gennaio 2020

Antonella Caroli

Il Porto Vecchio di Trieste verrà presentato nell’ambito del più vasto tema della riconversione dei siti dismessi (industriali, portuali, ferroviari). Oggi la vecchia area del porto di Trieste e i magazzini costruiti tra 1868 e il 1887 non sono più idonei a funzioni connesse ai traffici commerciali. E’ in corso, dopo vari progetti falliti sin dagli anni Settanta, un processo di riqualificazione e riconversione al fine di dare nuove destinazioni alla vasta area e agli edifici che, nel rispetto dell’identità storica, ne consentano una riutilizzazione funzionale.

Antonella Caroli, Presidente della sezione di Trieste e consigliere nazionale di Italia Nostra, ne parlerà nella nostra sezione anche per verificare una possibile sinergia economico-culturale tra Milano e Trieste nell’ambito del processo di riqualificazione.

IN Conf Trieste pdf

Allegati

Leggi tutto ...
image-title

In Occasione del V Centenario Vinciano l’Università di Milano – Bicocca presenta la mostra

 

UNA STORIA CIVILE
Dal Naviglio interno all’idrovia Milano – mare

Mercoledì 29 gennaio 2020
Ore 17.30

Guide culturali
Maurizio Brown e Pietro Redondi

 

Le vie d’acqua artificiali hanno una storia che merita di essere conosciuta e raccontata perché riguarda la società nel suo insieme, i suoi modelli di sviluppo, gli opposti interessi che vi giocano, i rapporti di forza. Una storia civile.  Un caso esemplare ce lo offre la vicenda che questa mostra ricostruisce e che ha per protagonisti a Milano due canali navigabili completamente differenti tra loro. L’uno, un monumento della scienza idraulica, vero e proprio prototipo rinascimentale di canale navigabile, non esiste più. L’altro, una moderna e ambiziosa idrovia di grande navigazione per unire Milano al mare, non esiste ancora, è rimasto incompiuto. Due vie navigabili diverse, ma dai destini incrociati e con un finale aperto per entrambe: il rilancio dell’una come dell’altra è attualmente oggetto di studi e dibattiti. Accanto alle immagini di ieri, tratte da archivi anche inesplorati come il Fondo Codara della Biblioteca del Museo Civico di Storia naturale di Milano e quello del Consorzio del Canale Milano-Cremona-Po dell’Archivio di Stato di Milano, questa mostra conduce il visitatore fino alle odierne ricerche e soluzioni avanzate rispettivamente dal Politecnico di Milano e dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po allo scopo di far rivivere due opere idrauliche concepite dai nostri predecessori in quanto di “pubblica utilità”.

 

Mercoledì 29 gennaio Ritrovo ore 17.15
Università Bicocca Via Piero e Alberto Pirelli, 22
(Guardiola dei custodi piano terra)

Contributo per Italia Nostra € 10,00

 

Come arrivare: M1 (PRECOTTO) – TRAM 7 –  M5 (PONALE) – BUS 87 – FS (GRECO PIRELLI)
IN Una Storia Civile Mostra pdf

 

Allegati

Leggi tutto ...
image-title

Ciclo di conferenze 2020
con Roberta Feri Milano romana

Dalla scrofa semilanuta all’aquila imperiale

Con questi due primi incontri inizia un percorso alla riscoperta di una città nata grazie all’intuito di antiche genti che riconobbero in questo territorio le premesse per un promettente sviluppo. Ma furono i Romani a cambiarne il volto con un’urbanizzazione precisa e razionale e l’edificazione di monumenti grandiosi degni delle più importanti città dell’Impero. Non tutto si è cancellato e gli scavi vecchi e nuovi, in questa città sempre in evoluzione, lo testimoniano puntualmente. Le prime tracce di insediamento raccontano di un mondo transalpino celtico attivo ed organizzato, ma saranno i nuovi inarrestabili conquistatori a trasformare Mediolanum in una città prestigiosa e strategicamente fondamentale per la difesa dell’Impero..

Giovedì 5 marzo 2020 ore 17.00
1. Inseguendo la scrofa semilanuta.

Milano nasce grazie alla felice posizione nel territorio tra i lunghi fiumi che attraversano l’enorme e fertile pianura a ridosso delle Alpi. Un luogo nevralgico e sacro scelto da una dea; un luogo che ben presto attirerà l’interesse dei Romani.

Giovedì 12 marzo 2020 ore 17.00
2. Sulle orme della lupa capitolina.

Dopo aver strappato Mediolanum ai Celti, i Romani ne occupano il territorio e si sovrappongono all’antico insediamento impostando la propria urbanizzazione. Mura, Teatro, Anfiteatro, Foro: ormai la lupa ha cacciato la scrofa e vive in città.

 

Sala Conferenza piano terra Via Duccio di Boninsegna 21/23, Milano

Contributo € 10,00
Ingresso gratuito per i soci di Italia Nostra

Allegati

Leggi tutto ...
image-title

Conferenza
“Anni Venti in Italia”
Mercoledì 5 febbraio 2020
Anna Torterolo

Per una serie di cause in parte identificabili, gli Anni Venti del Novecento non sono simpatici. In Italia coincidono con il momento fascista, così difficile da comprendere nella sua complessità, osservato per decenni con lenti deformanti e semplificatorie.
Innamorati come siamo dello sperimentalismo delle Avanguardie di inizio secolo, il “ritorno all’ordine”, la rinascita della pittura figurativa ci lascia perplessi: si possono dipingere ancora ritratti e nature morte dopo Kandinskij e Mondrian?

Cercheremo di scoprire insieme le ragioni dell’arte “realista” degli Anni Venti, tra Casorati, Marussig, Funi, Malerba, Savinio e tanti altri in un incontro preparatorio alla splendida mostra di Genova.

Seguirà una visita guidata a Genova, a Palazzo Ducale (Appartamento del Doge e Cappella Dogale) martedì 25 febbraio per la Mostra: “Anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza”

 

Mercoledì 5 febbraio 2020 Ore 17.00 Sala Conferenza piano terra Via Duccio di Boninsegna 21/23, Milano

Contributo € 10,00
Ingresso gratuito per i soci di Italia Nostra

Leggi tutto ...

INConf Donne artiste

Ciclo di Conferenze 2020 con Maria Elena Boscarelli

PROGRAMMA

Sofonisba Anguissola:
dalla Cremona del Cinquecento alla corte di Spagna. Lo straordinario percorso artistico e umano di una donna che grazie a cultura e capacità ha saputo suscitare l’ammirazione dei suoi contemporanei, fra questi Michelangelo e Van Dyck.

Giovedì 9 gennaio 2020, ore 17.00

Artemisia Gentileschi:
un appassionato intreccio di arte e vita. Figlia d’arte si forma nella Roma caravaggesca. Forse più nota per vicende personali che per la sua opera, fu pittrice di sicuro talento, attraverso la scelta di alcuni soggetti è diventata un esempio di coraggio e determinazione femminile.

 

Giovedì 16 gennaio 2020, ore 17.00

Angelica Kauffmann ed Elizabeth Vigée Lebrun:
artiste internazionali: pittrici di grande successo nell’Europa settecentesca fra importanti committenze, frivolezze e clima rivoluzionario

Giovedì 23 gennaio 2020, ore 17.00

Berthe Morisot e Suzanne Valadon:
tra impressionismo e avanguardie due artiste molto diverse per stile e biografia, immerse nel clima entusiasmante e ricco di stimoli di Parigi

Giovedì 30 gennaio 2020, ore 17.00

Contributo di € 10,00 per ogni singolo incontro
Ingresso gratuito per i soci di Italia Nostra

Allegati

Leggi tutto ...